Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.

Hanno visitato:

Biancospino ( Crataegus oxyacantha )...
Il Biancospino, nelle due specie officinali Crataegus monogyna e Crataegus oxyacantha, e un arbusto con rami spinosi appartenente alla famiglia delle Rosaceae....



Biolady neutro 5 litri, Acqua informatizzata...
Tanica di 5 litri di Acqua di Torino con una percentuale del 15% della Sorgente del Pian Della Mussa (TO) informatizzata nei Laboratori della Ditta Medisan....



LR Figuactiv Barrette (snack) al caramello...
Se siete in viaggio o al lavoro, con le nuove barrette Figuactiv al gusto di caramello, potrete seguire il vostro programma dietetico in ogni luogo e in ogni momento!...





Cannella ( Cinnamomum zeylanicum )

La droga è costituita dalle cortecce dei fusti e dei rami di Cinnamomum zeylanicum Br. et Nees (fam. Lauraceae), piccolo albero originario dell'isola di Ceylon (l'attuale Sri-Lanka), da cui proviene la migliore qualità di Cannella, ma oggi coltivata in numerosi altri paesi tropicali, quali India, Giava e Brasile.
cannellaNell'antichità si chiamava col nome di Cannella una varietà di Cassia; infatti si ha notizia della produzione di Cannella Ceylonese, cioè l'autentico Cinnamomum zeylanicum, solo nel sec. XIII tramite uno scritto dell'arabo Khazwini e uno del missionario italiano, padre Giovanni da Montecorvino, dell'anno 1292.

Anticamente la Cannella figurava fra i doni offerti nei templi insieme con le spezie di lusso, durante le grandi feste religiose; veniva anche usata nella preparazione di olii profumati e di pomate, o nella creazione di vini aromatizzati; solo in seguito divenne di grande consumo nella fabbricazione di cioccolata, nella produzione di liquori, per l'estrazione dell'olio essenziale e in cucina come aromatizzante.

Tempo balsamico:

La raccolta dei fusti avviene a cominciare dal quarto anno della pianta, quando essa è "in sugo" (così si dice al momento della maggior ricchezza di linfa).

La corteccia, una volta estratta dalla pianta, viene sottoposta a una breve fermentazione che le conferisce un caratteristico profumo aromatico e un sapore dolciastro, aromatico e piccante, che è più delicato nella droga proveniente da Ceylon.

Proprietà:

La Cannella è astringente, tonico-stimolante generale, carminativa, stomachica, eupeptica, regolarizzante della flora batterica intestinale; ad alta concentrazione, come nell'olio essenziale, è antibatterica, antivirale e antimicotica, revulsiva, emmenagoga.

Indicazioni:

Fermentazioni intestinali, disturbi dell'apparato genitale, infezioni del cavo orale, astenia.

Controindicazioni:

L'olio essenziale può essere irritante per la pelle e le mucose, se usato puro; pertanto, ove lo si voglia usare, è consigliabile diluirlo o mescolarlo con un olio, ad es. di mandorle, per l'uso topico.

Informazioni di riferimento e Bibliografia

Forse potrebbe interessarti anche:

Artiglio del diavolo ( Harpagophytum procumbens )
Anice verde ( Pimpinella anisum )
Arancio dolce ( Citrus aurantium dulcis Pers. )
Alchechengi ( Physalys alkekengi )
Betulla Alba
Ananas ( Ananas sativus )
Aloe Barbadensis ( Aloe barbadensis Miller )
Borragine ( Borago officinalis L. )
Boldo ( Peumus Boldus )




www.natursit.com - All rights reserved - Italy - P. IVA 01923300030 - R.E.A. VB - 191489
Top Clean Italia di Orlando Domenico - Via Cavour, 4 - 28865 Crevoladossola ( VB ) Tel. + 39 3474914137