Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitá alla nostra Cookie Policy.

Hanno visitato:

Biolady neutro 5 litri, Acqua informatizzata...
Tanica di 5 litri di Acqua di Torino con una percentuale del 15% della Sorgente del Pian Della Mussa (TO) informatizzata nei Laboratori della Ditta Medisan....



Cuscino medium ai noccioli di ciliegia bordeaux...
Fascia medium ai noccioli di ciliegia, con fodera bordeaux, ottimo rimedio per rilassare e allentare le tensioni muscolari, distorsioni, contusioni e dolori alla colonna vertebrale....



Camomilla ( Matricaria Chamomilla L. )...
La droga e costituita dai capolini fioriti di Matricaria chamomilla L. (fam. Compositae), pianta erbacea annuale alta da 10 a 30 cm. E' presente in tutta Europa e Asia settentrionale....





Biancospino ( Crataegus oxyacantha )

Il Biancospino, nelle due specie officinali Crataegus monogyna e Crataegus oxyacantha, è un arbusto con rami spinosi appartenente alla famiglia delle Rosaceae, che nelle piante più adulte può assumere l'aspetto di un albero alto anche fino a 12 metri.

biancospino piante medicinali
Le due specie, molto diffuse nei nostri boschi, si differenziano solo per minimi particolari riguardanti soprattutto il fiore, e sono distinguibili solo ad una attenta ossservazione, ma dal punto di vista medicinale hanno entrambe la stessa valenza.

La pianta fiorisce fra maggio e giugno con piccoli fiori bianchi riuniti in ombrelle, molto profumati e delicati; i frutti maturano in piena estate e assumono un bel colore rosso brillante che invecchiando vira fino al granato scuro, e formano gradevoli macchie di colore fra la vegetazione estiva.

La droga è rappresentata soprattutto dai fiori, e in minor misura dalle foglie; le infiorescenze si raccolgono in marzo-aprile, quando sono in boccio.

Il Biancospino contiene flavonoidi, come iperoside, rutina, e procianidine.

Proprietá:

I principi attivi contenuti nel Biancospino hanno un'azione coronaro-dilatatrice che contribuisce ad aumentare il flusso ematico coronarico; un'azione sedativa del cuore che aiuta a ridurre la frequenza cardiaca; una ipotensiva per vasodilatazione periferica; il Biancospino è anche cardiotonico, sedativo del sistema nervoso centrale, antispasmodico.

Indicazioni:

Tachicardia, aritmia cardiaca specie di natura ansiosa, palpitazioni, insonnia nervosa (il Biancospino è definito la "Valeriana del cuore"), ansia, angoscia.

Controindicazioni:

Poiché potenzia, seppure con diversi meccanismi, l'azione digitalica, il Biancospino non va somministrato a cardiopatici in terapia con Digitale.

Infuso:

5 gr. in 200 ml di acqua bollente, infusione 15 min. Una tazza pro dose 2/3 volte al giorno.

Informazioni di riferimento e Bibliografia

Forse potrebbe interessarti anche:

Alchechengi ( Physalys alkekengi )
Aglio ( Allium Sativum L. )
Anice stellato ( Illicium verum )
Arancio dolce ( Citrus aurantium dulcis Pers. )
Arancio amaro ( Citrus aurantium )
Assenzio ( Artemisia absinthium )
Borragine ( Borago officinalis L. )
Borsa del pastore ( Capsella Bursa Pastoris )
Cannella ( Cinnamomum zeylanicum )




www.natursit.com - All rights reserved - Italy - P. IVA 01923300030 - R.E.A. VB - 191489
Top Clean Italia di Orlando Domenico - Via Cavour, 4 - 28865 Crevoladossola ( VB ) Tel. + 39 3474914137